• coupleinflorence

Element: sapori di Hong Kong a Firenze

Abbiamo tutti bisogno di viaggiare e in questo momento la ristorazione ci ha permesso di compiere grandi viaggi intorno al mondo. Uno dei più sensazionali è sicuramente quello che ho fatto quest’anno grazie a Element: profumi, sapori e tecniche gastronomiche di Hong Kong e del Canton che ho potuto gustare a Firenze.


Un’esperienza luxury e quindi molto diversa dalla tipica cucina tradizionale cinese a cui siamo abituati o di cui spesso abbiamo una visione parziale e relegata essenzialmente a pochi piatti.

Element è cucina contemporanea di alta qualità. Luxi Song, tenace imprenditrice e proprietaria di altri ristoranti a Firenze, ha ben saputo creare un connubio impareggiabile tra la cucina cinese della tradizione e il gusto italiano, chiamando lo chef Kin Cheung direttamente da Milano.


L’elemento, è il caso di dire, che ci sorprende ad ogni assaggio è la contaminazione espressiva da un punto di vista sensoriale fra cucina cantonese e richiami olfattivi e gustativi occidentali.


Quelli che oggi vi presento sono piatti del Capodanno cinese, ma vi assicuro che tornerò presto e in compagnia di Erika (avevate notato l’assenza in questo articolo? Ovviamente dovete rispondermi di no!) a provare il menù articolato in Dim sum e piatti a lunga cottura.

Involtini primavera di rapa rossa realizzati con le foglie della rapa che avvolgono il tradizionale involtino conferendo un gusto deciso e aromatico.

Pollo sfilacciato con pelle croccante cotto a bassa temperatura in modo tale da conferire una delicatezza percepibile al primo assaggio. La pelle croccante si scioglie in bocca.

Maialino al forno con salsa alla senape caratterizzato dal gusto deciso. Realizzato con carne proveniente da allevamento toscano controllato.

Capasanta cotta a bassa temperatura in brodo di capesante secche di Hokkaido

Black cod al forno su salsa al curry rosso e latte di cocco. Conosciuto come merluzzo carbonaro, è un pesce simbolo della tradizione orientale che ha conquistato da alcuni anni le tavole internazionali come signature dish. Il sapore dolce, delicatamente affumicato e nocciolato ben si sposa con la sfumatura agrodolce conferita dal curry, rigorosamente rosso e dal latte di cocco.

Zuppa di cavolo cinese al latte

Maiale croccante

Per concludere un dolce realizzato con riso, zucchero di canna e zuppa di noci dolci con riso glutinoso ripieno di sesamo nero.


Una confessione devo farla: si sente la mancanza di Erika in questo articolo. Voi che dite? Me la sono cavata lo stesso? Lei mi guarda e dice di voler tornare a intervistare lo chef e provare i piatti del menù.