Cerca
  • coupleinflorence

Quinoa delivery: la nostra prima cena in giardino!

M: Riprendiamo finalmente a scrivere dopo qualche mese!

Il nostro lock down è stato all’insegna dello smart working e del trasloco. Di questo vi parleremo in un altro momento. Tranquilli però siamo rimasti alle Cure!

Abbiamo cambiato casa e adesso abbiamo un piccolo giardino che Erika sta arredando.


E: Fiori, orto, ma soprattutto pranzi e cene in giardino finalmente!

E quale modo migliore per trascorrere la prima cena in giardino se non ordinare da asporto su Deliveroo e prendersi tutto il tempo per prepararsi?



M: Per la nostra prima cenetta in giardino abbiamo scelto i sapori del Ristorante Quinoa!



E: Non avevamo voglia di sperimentare ma di andare sul sicuro! Quando siamo in centro Quinoa è uno dei ristoranti che scegliamo, sia per un pasto veloce, sia per rilassarci e concederci un momento 100% gluten free.


M: Non siamo celiaci, ma sapete che la cucina gluten free, oltre a far bene, ci piace molto.

In modo particolare, apprezziamo sempre le proposte di Quinoa, il primo ristorante a Firenze 100% senza glutine certificato dall’Associazione Nazionale Celiachia.



E: Simone Bernacchioni, lo chef del ristorante studia ogni mese piatti nuovi e stagionali con un mix veramente gustoso di tradizione fiorentina e sapori orientali.


M: Per la nostra cena da asporto ci siamo veramente fatti coccolare dalle proposte prima, dopo e dessert.


E: Io ho scelto l’immancabile pad thai alla fiorentina: tagliatelle di riso con verdure, cipolla rossa, arachidi e peperoncino accompagnati da aceto balsamico.



M: Io non ho avuto dubbi appena ho visto l’hummus di ceci nel menù, questa volta proposto con insalata di baccalà, cipollotto e pomodorini.



E: Il piatto che ho preferito sono stati gli straccetti di soia al curry di verdure con riso jasmine! Oriente allo stato puro!

Non vi dico che voglia che avevo di un piatto orientale, anche se spesso quando prendo una pietanza a base di soia resto sempre abbastanza scettica... e invece è stata una scoperta davvero piacevole! Vi confesso che ne avrei mangiate anche due porzioni!



M: Eccola, due porzioni! Confessa quello che hai fatto!


E: Quello che si fa con i piatti tipicamente toscani: la scarpetta!

E comunque lo dice anche lo chef Bernacchioni: “Voglio la gente che fa la scarpetta!”, quindi se lo dice lui sono autorizzata!


M: Mentre tu eri alle prese con la tua scarpetta, io mi sono concentrato sul mio Quinoa vegan burger con patate arrosto e salse. Un vegan burger che consigliamo.



Ah, ops, che consiglio, perché era talmente buono che non ne ho fatto assaggiare nemmeno un morso ad Erika!



E: E io che ho condiviso con te la mia cheese cake, me ne ricorderò la prossima volta che andremo da Quinoa!



Non vedo l’ora di tornare nel loro orto urbano per pranzo e perché no, anche per prendere qualche ispirazione per il nostro orto!

0 visualizzazioni

©2019 by coupleinflorence.